21 Febbraio 2019

Cambia l’Euribor

Il modello destinato al calcolo del nuovo Euribor si fonda su tre diversi livelli: la definizione dei tassi sulla base delle operazioni di mercato effettuate regolarmente dalle banche del panel; l’introduzione dei dati relativi alle scadenze prossime ed, infine, la combinazione dei dati esaminati su altri mercati.  L’obiettivo della manovra è quello di rendere l’Euribor […]

16 Gennaio 2019

Tassi bassi nel 2019

L’inizio del 2019 è segnato dall’instabilità dei mercati: tutti i fattori che hanno reso incerto il 2018 si ripresentano nel 2019 pesando su azioni, obbligazioni e materie prime. Situazione diversa riguarda, invece, i consumatori che si apprestano a chiedere un finanziamento per comprare un immobile: i tassi dovrebbero restare ancora bassi.  Se l’economia è rallentata, l’inflazione […]

19 Luglio 2018

Fine Qe, ma tassi ancora bassi

Come più volte anticipato dalla Bce, il Qe (quantitative easing) terminerà nel 2018, ma, a differenza di quello che era stato ipotizzato, la fine della politica espansionistica non comporterà il rialzo dei tassi d’interesse che continueranno a restare bassi, almeno per il momento. Sui tassi fissi le banche continuano ad applicare spread tra lo 0 […]

26 Ottobre 2017

Mutui usurari validi per la Cassazione

La Cassazione blocca i ricorsi dei clienti delle banche che ritenevano che gli interessi sui loro mutui fossero diventati usurari. Quando si accende un mutuo, i tassi d’interesse devono restare entro certi parametri, ma se nel corso del tempo la soglia, che era regolare al momento della stipula, finisce per superare i limiti massimi, sorge […]

24 Maggio 2016

Le novità sui mutui introdotte dal Decreto 72/2016

Dopo 18 rate di mutuo non pagate si rischia che la casa vada alla banca senza ulteriori proroghe o mediazioni. Questo è l’effetto (di fatto però non immediato) dell’entrata in vigore del decreto legislativo 72/2016, approvato un mese fa dal Consiglio dei ministri e pubblicato solo sulla Gazzetta Ufficiale n. 117 del 20 maggio. Il decreto entra […]

28 Aprile 2016

Crif Credit Solutions: cresce l’importo medio dei prestiti erogati

Si consolida la crescita dell’importo medio dei prestiti erogati alle famiglie. Come ogni anno, CRIF Credit Solutions analizza i dati dell’anno precedente e per quanto riguarda il 2015 ha rilevato la crescita dell’importo medio erogato, distinto nelle diverse forme del credito al dettaglio, mutui immobiliari, prestiti personali e prestiti finalizzati. In un contesto economico di […]

15 Gennaio 2016

2015: aumento delle erogazioni dei mutui

Tassi ai minimi storici per il 2015 ed incremento del 97,4% della domanda di mutui e finanziamenti rispetto allo stesso periodo del 2014. Da gennaio a novembre 2015, l’erogazione di nuovi mutui è stata pari a 44,340 miliardi di Euro rispetto ai 22,465 miliardi dell’anno precedente. I mutui a tasso variabile rappresentano il 43,7% delle […]

11 Novembre 2015

Nessuna penale di estinzione anticipata del mutuo

Nessuna penale in caso di estinzione anticipata del mutuo. Così la direttiva europea 17/2014 che dovrà essere recepita entro il 21 marzo 2016. Il recepimento del provvedimento Ue è previsto dal disegno di legge di delegazione europea 2015 che ha ottenuto il via libera dal Consiglio dei ministri, dopo l’ok della Conferenza Stato-Regioni. Il Ddl, […]

23 Ottobre 2015

Continua ad aumentare per le banche il rischio credito

Le banche italiane stanno aspettando che si sblocchi il negoziato tra il Governo e la Commissione Ue in merito al rischio credito, in quanto ad agosto, secondo le elaborazioni dell’Abi, le sofferenze delle banche italiane, al lordo delle svalutazioni, hanno raggiunto quota 198,5 miliardi, pari al 10,4% del totale dei prestiti. Si tratta di un […]

4 Settembre 2015

Banca Popolare di Vicenza: altri dati negativi

La Banca Popolare di Vicenza, ancora presieduta da Gianni Zonin, chiude il semestre con una perdita di oltre 1 miliardo di Euro ed è costretta ad effettuare un nuovo aumento di capitale da 1,5 miliardi di Euro. Dopo le maxi-perdite e svalutazioni del 2014, dopo il taglio di quasi il 25% del valore delle azioni […]