Il prestito con la cessione del quinto per i pensionati INPS ed ex INDAP è una particolare forma di finanziamento molto conveniente. Scopriamo ora insieme come funziona la cessione del quinto della pensione.

Come funziona la cessione del quinto della pensione

La cessione del quinto per pensionati offre tassi di interesse vantaggiosi, inoltre si distingue per la sua semplicità di erogazione. Bastano infatti pochi documenti per poter procedere con la pratica di richiesta della cessione del quinto.


La cessione del quinto
è un tipo di finanziamento a tasso fisso la cui durata può variare da un minimo di 24 ad un massimo di 120 mesi. L’ammontare della rata non potrà mai superare il 20% dell’importo della pensione netta.

Altro punto molto importante è che la cessione del quinto permette al contraente di non avere l’onere di dover saldare mensilmente il debito, in quanto è l’ente previdenziale ad occuparsi del rimborso delle rate.

Il prestito con la cessione del quinto è inoltre richiedibile anche dai soggetti che hanno avuto in passato problemi finanziari.
L’unico vincolo che viene indicato è che la pensione del richiedente, al netto della rata di debito prelevata dalla cessione del quinto, non deve scendere al di sotto dell’importo stabilito per legge come pensione minima, ovvero la soglia minima di sopravvivenza fissata dallo stato.

Cessione del quinto pensionati qual è la età massima?

L’età massima per richiedere la cessione del quinto va calcolata considerando la fine del pagamento del debito e non il momento della richiesta. Nello specifico la persona che richiede il finanziamento non deve superare gli 85 anni al momento del pagamento dell’ultima rata. In altre parole, il debitore deve avere al massimo 85 anni quando il prestito sarà concluso.

Calcolo cessione quinto pensione

Possiamo fornirti un preventivo per calcolare la cessione del quinto sulla pensione in modo gratuito, ti basterà chiamare il numero 030 353 4556 , un nostro operatore sarà lieto di fornirti una consulenza su misura e specifica per le tue esigenze. La telefonata è senza impegno e non vincolante oppure se preferisci clicca QUI e ti richiameremo noi per darti maggiori informazioni.

Cessione del quinto e pensione reversibilità

La cessione del quinto sulla pensione di reversibilità può essere effettuata però è necessario avere determinate condizioni ed accortezze che ora andremo ad esaminare insieme.

Innanzitutto la cessione del quinto può essere richiesta sulla pensione ai superstiti solo quando il pensionato richiedente è anche l’avente diritto legittimo della pensione di reversibilità. In questo caso sarà necessario fornire oltre ai documenti necessari già indicati, anche la documentazione che attesti l’effettiva concessione.

In caso di pensione di reversibilità cointestata a più eredi è comunque possibile richiedere la cessione del quinto, la quale verrà, a seguito delle opportune verifiche, concessa per la parte di pensione di pertinenza.

Si possono avere due cessioni del quinto della pensione?

No, i pensionati non possono avere due cessioni del quinto sulla pensione.
Sulla pensione è possibile procedere con solo una trattenuta del quinto. Come già indicato la cessione del quinto non può superare il 20% della pensione mensile.

Cessione quinto pensione invalidità

La cessione del quinto con pensione di invalidità è possibile e richiedibile valutando ogni singolo caso specifico.
Tendenzialmente la cessione del quinto viene concessa più facilmente a persone con un tipo di inabilità che non comporta il rischio di decesso, per questo motivo di solito vengono escluse le invalidità da malattia.
L’erogazione o meno del prestito è infatti legato all’emissione della polizza rischio vita da parte della compagnia assicurativa, la quale per poter fornire la copertura, necessita della compilazione del questionario medico.
E’ il risultato del questionario a determinare la possibilità di emissione della polizza e quindi l’eventuale erogazione della cessione del quinto.

La cessione del quinto con pensione minima

E’ possibile effettuare la cessione del quinto in caso di pensione minima o pensione sociale? Spesso ci viene posta questa domanda, la risposta purtroppo è No, ma andiamo ad approfondire la motivazione.

La pensione minima detta anche pensione sociale viene rivalutata di anno in anno e l’importo che viene indicato corrisponde anche all’importo minimo stabilito dalla legge per vivere ai limiti della soglia della povertà. Se si dovesse effettuare una cessione del quinto sulla pensione sociale, l’operazione andrebbe ad intaccare l’importo della pensione minima e quindi anche la somma stabilita per vivere dignitosamente e non in povertà.

In questo caso quindi, la cessione del quinto è vietata per legge.

Rinnovo della cessione del quinto della pensione

La rinegoziazione della cessione del quinto e il rinnovo della stessa sono sempre consentiti per qualsiasi tipo di richiedente, quindi anche per i pensionati. Puoi leggere quando è consentito ed i casi specifici leggendo il nostro approfondimento QUI.
Oppure puoi effettuare una consulenza per scoprire i nostri tassi di interesse vantaggiosi utilizzando il nostro servizio di “simulazione cessione del quinto”.

Cessione del quinto della pensione e pignoramento

In caso di cessione del quinto della pensione si può avere anche un pignoramento? La risposta è sì. Se si ha già attivo un finanziamento con cessione del quinto, sarà possibile anche avere una parte della pensione pignorata.
Il finanziamento e il pignoramento coesisteranno fino all’estinzione di uno dei due o di entrambi.
Rimane sempre il vincolo per il quale l’importo netto della pensione non può scendere al di sotto della somma stabilita per legge necessaria per poter vivere, la quale corrisponde all’importo di pensione minima fornita dallo stato (524 euro nell’anno 2022).

Scopri subito l’ammontare della tua rata!

Gratuitamente, senza impegno e con l’aiuto di un professionista dedicato

Consulenza gratuita
030 3534556