Perdita record per Unicredit

//Perdita record per Unicredit

Perdita record per Unicredit

Unicredit ha chiuso il 2013 con una perdita del tutto inaspettata di 14 miliardi di Euro, considerando che il colosso bancario aveva stimato un utile di 400 milioni circa, dopo gli 865 milioni del 2012. I conti sono stati affossati da accantonamenti per 13,7 miliardi (+46,8 miliardi su base annua), mentre i ricavi ammontano a 24 miliardi (-4,1% su base annua).

A seguito di ciò, Unicredit ha previsto una riduzione del personale di 8.500 unità entro il 2018, dei quali 5.700 saranno solo in Italia. Per recuperare terreno ed “imprimere un’ulteriore accelerazione alla sua crescita”, l’istituto quoterà in Borsa Fineco ed, in parallelo, valuterà la potenziale cessione di Unicredit Credit Management Bank (Uccmb), la piattaforma di riscossione crediti.

Quanto all’Europa Centrale e dell’Est, poi, Unicredit punta ad “investire nei mercati in crescita ed a razionalizzare la presenza geografica”. La controllata ucraina è stata messa in vendita con un impatto negativo di 600 milioni di Euro in conto economico.

Alla diffusione dei conti della banca, il titolo in Borsa ha ceduto fino al 2% per poi accelerare in misura rilevante. “L’ulteriore pulizia dei conti e la non necessità di far ricorso ad aumenti di capitale sono i due fattori che hanno fatto reagire bene il titolo”, come dichiarato dalle sale operative per spiegare la repentina accelerazione a Piazza Affari.

Dalla rivalutazione delle quote del capitale di Bankitalia, Unicredit, che ne detiene il 22,1%, ha beneficiato nell’esercizio 2013 di una plusvalenza netta di 1,2 miliardi e un miglioramento del coefficiente patrimoniale Common Equity Tier 1 (CET1) di 35 punti base portandolo al 9,4%. Se, in virtù degli approfondimenti in corso sulla rappresentazione contabile della rivalutazione delle quote, le stesse dovessero essere imputate non più al conto economico, ma al patrimonio netto, allora la perdita netta del gruppo sarebbe più elevata di 1,2 miliardi, mentre il CET1 rimarrebbe invariato al 9,4%.

2014-07-08T12:58:19+02:0013.03.2014|Tag: , , |
[Click qui per aprire/abbassare la chat]