MUTUI sulla casa: 10 miliardi aggiuntivi tramite i covered bond

//MUTUI sulla casa: 10 miliardi aggiuntivi tramite i covered bond

MUTUI sulla casa: 10 miliardi aggiuntivi tramite i covered bond

Nell’ultimo anno abbiamo assistito ad un crollo della richiesta di mutui residenziali dell’ordine del 50%, la cui causa principale è stata la difficoltà da parte delle banche di reperire liquidità a medio-lungo termine. Per far fronte a questa emergenza, l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), in accordo con l’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE), ha messo a punto una proposta per il rilancio dei mutui, con l’obiettivo di mettere a disposizione delle famiglie «un plus di 10 miliardi rispetto alle normali condizioni di mercato». Lo strumento adottato sarebbe quello dei covered bond, emessi dagli istituti di credito per reperire liquidità a medio-lungo termine. Le obbligazioni bancarie garantite potrebbero essere sottoscritte «con il supporto importante di investitori istituzionali italiani», tra cui la Cassa Depositi e Prestiti.

Tra le manovre contenute nella proposta, in materia fiscale, vi è la correzione dell’Imu. L’imposta – afferma il documento – «ha prodotto veri e propri effetti espropriativi, andando a intaccare il valore dell’investimento, non solo della “prima casa”, ma, più in generale, di ogni forma di investimento immobiliare». Si sottolinea, inoltre, che «l’Ue ha riconosciuto l’iniquità dell’attuale impostazione del tributo, che colpisce indiscriminatamente le famiglie e le imprese su tutto il territorio nazionale, per la doppia mannaia dell’aumento delle rendite catastali e delle aliquote». Bisogna agire «da subito sulle rendite catastali, mediante una maggiore rivalutazione degli immobili di pregio allocati nei centri storici, rispetto a quelli situati in zone periferiche, e non, come è stato fatto, mediante una rivalutazione uguale per tutti».

Visitare il sito dell’ABI (www.abi.it) per visionare il testo completo della proposta.

2014-07-23T17:43:59+02:0010.05.2013|Tag: , , , , |