La peggior crisi immobiliare dal dopoguerra

//La peggior crisi immobiliare dal dopoguerra

La peggior crisi immobiliare dal dopoguerra

Bruciati 550mila posti in 5 anni.
Il settore costruzioni é stato duramente colpito dalla crisi e la produzione è crollata del 30%, il fatturato del 20% e gli investimenti pubblici del 40%.
Con la mobilitazione indetta da Fenea Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, i sindacati chiedono al governo di intervenire con misure concrete, che favoriscano le imprese virtuose ed eliminino dal mercato quelle non regolari e illegali. Alcune delle proposte riguardano gli investimenti per la realizzazione di infrastrutture utili ed interventi per la messa in sicurezza del territorio dai rischi di tipo sismico ed idrogeologico.
I sindacati auspicano un incontro con il governo per trovare delle soluzioni ed arrestare la crisi del settore costruzioni, che non è mai stata così grave dal dopoguerra.

2014-07-18T17:40:31+02:0031.05.2013|Tag: , , |
[Click qui per aprire/abbassare la chat]