Imprese in crisi: persi 539mila posti di lavoro

//Imprese in crisi: persi 539mila posti di lavoro

Imprese in crisi: persi 539mila posti di lavoro

Dal 2009 al 2012, 55mila aziende in meno. Sono dati allarmanti quelli forniti dal Centro Studi di Confindustria.
Il settore manifatturiero é stato gravemente colpito dalla crisi e il numero di imprese é sceso, dal 2007 al 2012, dell’8,3%.
Uno dei maggiori problemi é la scarsità di finanziamenti, che potrebbe portare al fallimento anche le imprese non in crisi. Dal 2011 al 2013, i prestiti si sono ridotti di 26 miliardi di euro nell’industria, di 9 miliardi nelle costruzioni, di 14 miliardi nei settori immobiliari e professionali e di 2 miliardi nell’ambito del commercio, dei trasporti e delle comunicazioni.
Sono 539mila i posti di lavoro persi dal 2007 al 2012 e l’Italia risulta aver avuto l’andamento peggiore rispetto ad altri paesi industrializzati.
Il nostro Paese, così come quelli più sviluppati, ha dei livelli di industrializzazione e di competenza maggiori rispetto alle economie che stanno emergendo come, ad esempio, quella cinese e quindi i vari settori, in particolare quello manifatturiero, andrebbero sostenuti ed incrementati.

2014-07-17T18:26:10+02:0006.06.2013|Tag: , , , |
[Click qui per aprire/abbassare la chat]