16 novembre 2017

Accuse Consob e Bankitalia

Il DG di Consob, Angelo Apponi, afferma che la Banca d’Italia non aveva segnalato alla Consob i problemi di Veneto Banca in vista dell’aumento di capitale nel 2013 e, anzi, vedeva l’operazione come positiva per il raggiungimento degli obiettivi previsti per salvaguardare la liquidità e la solidità della banca. La risposta da parte di Bankitalia […]

17 luglio 2017

Banca Intesa: 4mila uscite nelle banche venete

Il decreto legge per il salvataggio di Veneto Banca e Banca popolare di Vicenza ha ottenuto il consenso da parte della Camera ed ora la decisione è a vaglio del Senato, di Intesa Sanpaolo e dei sindacati (Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Unisin – Sinfub e Ugl). Nel frattempo però, le parti hanno sottoscritto […]

3 luglio 2017

Banca Intesa prende le banche venete

Il premier Gentiloni, in conferenza stampa, comunica la decisione del Governo di approvare il decreto legge che permette la liquidazione coatta di Popolare di Vicenza e Veneto Banca, con la conseguente cessione delle parti “good” a Banca Intesa. La crisi delle banche venete ha avuto inizio ancora prima della crisi economica e si è aggravata […]

3 luglio 2017

Banche Venete in Liquidazione

In questi giorni diversi gruppi stanno valutando l’acquisto, a prezzo simbolico, di uno o più asset collegati a Popolare di Vicenza e Veneto Banca; tra questi troviamo Intesa Sanpaolo, UniCredit, Iccrea e anche istituti esteri presenti in Italia, tra cui Bnl e Bnp Paribas. Il Mef chiede di velocizzare i tempi e ha previsto un […]

1 giugno 2017

Fondo Atlante: basta soldi alle banche venete

Quaestio SGR, società che gestisce il fondo Atlante, creato per volere del governo italiano ed avente il compito di sostenere le banche in difficoltà, ha inviato una lettera alla Banca Popolare di Vicenza ed a Veneto Banca, in cui annuncia di essere indisponibile ad immettere nuove risorse, in quanto le incertezze sul futuro delle due banche […]

5 maggio 2017

Popolare di Vincenza: lo Stato italiano sarà l’azionista principale

L’avvocato Alessandro De Nicola ha rilasciato un comunicato in cui afferma che, molto probabilmente, l’azionista di riferimento della Banca Popolare di Vicenza diventerà, entro l’autunno, lo Stato italiano, al posto di Atlante che attualmente riveste tale posizione. Inoltre, se tutto va come da previsione, l’istituto sarà fuso con la Veneto Banca e la quota in mano […]

30 marzo 2017

Pop. Vicenza: perdita record – 1,9 miliardi

Il bilancio approvato dalla Banca Popolare di Vicenza evidenzia un panorama preoccupante: la perdita è pari a 1,9 miliardi e l’intervento di ricapitalizzazione pubblico sembra essere l’unica strada percorribile. Lo stesso istituto di credito sottolinea come l’intervento dello Stato sia possibile solo a seguito di un procedimento articolato, che richiede anche il preventivo parere della […]

22 marzo 2017

No Bail-in per Pop.Vi e Veneto Banca

Popolare di Vicenza e Veneto Banca hanno richiesto ufficialmente una ricapitalizzazione precauzionale al Mef, a Banca d’Italia e alla Bce. La domanda di aiuti statali deve essere valutata dalla Bce analizzando il reale ammanco per i due istituti e, sulla base dello stesso, determinare l’aumento di capitale essenziale per la ripresa delle banche. Rimane il […]

11 gennaio 2017

Popolare di Vicenza e Veneto Banca: offerta agli azionisti

Per ogni sua azione comprata, la Banca Popolare di Vicenza riconoscerà 9 euro, mentre Veneto Banca pagherà il 15% del valore che ha l’azione al momento in cui è stata acquistata. L’arco temporale preso in esame sarà di 10 anni, ossia dal 1 gennaio 2007 al 31 dicembre 2016. Tutti i risparmiatori che hanno visto sfumare […]

3 novembre 2016

Banca Popolare di Vicenza: 1500 esuberi

In un comunicato ufficiale, il presidente Gianni Minion parla di 1500 esuberi e ammette che l’errore maggiore è stato evitare di dire subito chiaramente la gravità della situazione ed aggiunge che, ad oggi, una soluzione al problema non è più riinviabile. L’importanza di trovare un accordo con i sindacati è fondamentale quanto difficile, vista l’impossibilità […]